Chissà quando morire toccherà pure me

chissà quando morire toccherà pure me se avrò paura come tutti se avrò vergogna rimorsi stretti alla gola o se fierezza mite se affronterò il dolore e me ne andrò così passando come a fine sera ad altri lidi salutando che è carino eppure senza foga quasi scordandomi qualcuno da solo quasi pensando ad altro[…]

Non sembra voler sparire

S’è ‘mbrillantato er cielo. Le dita intrecciate di una coppietta solcano il vento, volano calde e leggere sul sentiero marmoreo di Ponte Sisto. Planano sul Tevere le più svariate cromie. Una bambina osserva dall’alto tutti quei colori lucenti e senza pensarci troppo cerca di premerli con il dito. Con tocco sicuro e fatato sguaina l’indice[…]

Notte

E così, ebbra di madida notte si rivolta nella spessa coperta persa in un’onda increspata e si ritrova con meraviglia colombe al posto dei piedi dove pensava radici di prato. Danza di notte come odalisca, nera pupilla nell’occhio di Dio che fissa tra le ciglia cuori assonnati. La notte le è necessaria nel buio di[…]

Intrecci

Il ricamo è chiaro: un sole impassibile e una strada fino al mare bianca di sassi. Nemmeno l’ombra di colui che da quel mare a grandi passi salendo dovrebbe rompere l’attesa senza nemmeno un sacrificio o un dio. Ma tutto questo quotidiano rito è solo il filo che intreccia sogni e storie di quel giorno[…]