L’Urlo

Skrik, nota in italiano come L’Urlo, è l’opera più famosa di Munch, il quale ritiene che “L’arte si nutre del sangue dell’artista”. Fu realizzata nel 1893, con la tecnica dell’olio, tempera e pastello su cartone.  Le dimensioni sono di 91×74 cm ed è conservata presso la galleria Nazionale di Oslo. Come per altre opere, l’artista[…]

Da quale

Da quale giusta e santa guerra danno collaterale incidente inevitabile bombardamento intelligente Da quale sacrosanta rivoluzione tumulto sommossa attacco alla corona alla Bastiglia al palazzo d’inverno Da quale ritorsione vendetta esecuzione Da quale prigione Da quale muro fossato confine proprietà Da quali cosce aperte a forza di artigli e lame e parole che sono lame[…]

Sangue del suo sangue

Niccolò era sangue del suo sangue, eppure Giacomo l’avrebbe preso per il collo. Non sopportava che passasse i pomeriggi disteso a letto, fissando il soffitto. Era convinto che la sua fosse pigrizia, ma Chiara, la sua ex moglie, dava la colpa al divorzio. Diceva che il ragazzo era in una fase delicata, che era fragile.[…]

Fratelli di sangue

Guarda i miei occhi per trovare stasera Tutti i segreti che voglio offrirti Siamo fratelli di sangue da molto tempo Nella solitudine della mia esistenza ti cercavo per regalarti tutta la mia stima Il sangue scorre rosso nelle nostre vene ci ricorda del nostro legame non purificato affronto con te una giornata d’ esperienze per[…]

Uomo crudele, imprigionato, cieco

Non c’è fiore che la mia anima non apprezzi, questo mondo è fatto di cose meravigliose, e l’essere umano non le vede ed è cieco in questa vita, così “non vita”. La cecità di fronte alla bellezza, è questo il difetto dell’uomo moderno che non sa apprezzare un filo d’erba, un campo di grano, il[…]

Sangue caldo

Questi non sono attimi questi non sono giorni questi non sono mesi tutto qui è fermo, freddo.   Non ci sono calorose strette non ci sono sorrisi ingenui né occhi vispi che ti guardano tutto qui tace, muore in silenzio.   Loro non ci sono più, corpi senz’anima loro non gioiranno più alla feste insieme[…]

Perdimi sangue senza fermarlo

perdimi sangue senza fermarlo legami i lacci per renderti schiava leccami il sale delle tue lacrime lasciami il segno graffiandoti il cuore sfogliami tutte le tue cicatrici macchiami l’anima d’ogni tuo neo toccami tutti i tuoi punti più intimi svegliami al suono dei tuoi mugolii arriciami i nodi dei tuoi capelli intrufolami fra le tue[…]