Silentium

L’ultimo sole intercetta tagliando il ginepro nel suo contrario l’occhio d’Ermete lacustre. La grande rivolta simula il movimento serrato dei pianeti, col cazzo già eretto per grazia di Castore e Polluce. Sono stanchi i fratelli come la borghese al camino, il cavaliere armato in agosto, il villino ormai perso a coppedé. E il calore piomba[…]