Forse.

<<Ha già scelto signorina?>> Si adagiava, in un lago di fango. Attendeva i suoi sudori asciugarsi ai respiri del vento e  i suoi capelli disperdersi, ciocca per ciocca, nei riflessi opachi delle prime nebbie.  Le folte chiome si diradavano al passare dei giorni e l’autunno mostrava le sue precoci calvizie. Aveva gli occhi sporchi. I[…]