Due palmi rivolti al cielo

Il raggio di luce filtra dalla serranda sbilenca come ogni mattina e, come ogni mattina, i palmi si distendono sul viso, ancora intorbidito dalle pieghe del cuscino. Le dita scivolano esitando tra i nodi dei capelli, in un istintuale tentativo di darsi una sistemata, prima di appoggiare le mani sul letto sfatto e sollevarsi. Sinistra[…]

Un giorno

Forse un giorno ci arriveremo in tempo. Ma intanto scorre e ognuno vive il suo. O magari arriveremo in ritardo o in anticipo, o insieme. Sincroni, così senza aspettarsi. Senza una vita ad aspettare che arrivi il tempo giusto. Io saprei chi aspettare, ma non cosa aspettarmi, da noi. Uno dei due potrebbe non arrivare mai. Se[…]

L’Artigiano

“La creatività non mi manca. All’interno di questa officina c’è una logica antica quanto me che forse un giorno ti rivelerò, figlio. Mi piacciono gli spazi vuoti, sarà il tempo a dare loro pienezza e nuova materia. Puoi imparare dallo studio o dall’esperienza, ma dovrai maneggiare con cura, con rispetto soprattutto, ogni mio artefatto. Vedi[…]

Erika è viva

È nata intorno al 1944, non sa quando, dove, chi sia la sua famiglia, se ha fratelli o sorelle. Sa soltanto che, quando aveva pochi mesi, la madre l’ha scaraventata dentro la vita durante un inconsapevole viaggio verso la morte. L’olocausto. Ad una stazione ferroviaria i suoi genitori furono obbligati a salire su sporchi vagoni[…]

Editoriale – Non arrenderti Charlie Brown!

Il personaggio principale delle strips americane dei Peanuts, di Charles M. Shulz, è un bambino maldestro, ingenuo che ha più fiducia negli altri che in sé stesso. Con tratti ed ambientazioni essenziali, Shulz rappresenta delle vignette realistiche, un’infanzia rappresentativa del mondo degli adulti, emozioni e problemi ai quali i bambini rispondono con soluzioni e logiche[…]